Il Castello di Montegiove sorge su una collina sul confine tra le antiche città-stato di Orvieto e Perugia ed è una delle tenute più antiche dell’Umbria. Il castello deve il suo nome all'esistenza di un tempio romano dedicato a "Iuppiter elicius" confermata dal rinvenimento di due teste votive in terracotta della divinità. Dal 1780 la tenuta appartiene alla famiglia Marchesi Misciattelli che, unificando l’antico feudo e la proprietà del castello, lo adattarono a scopi agricoli. Immersa nella stupenda campagna umbra, la proprietà si estende per quasi 1200 ettari dove querceti, vigne, uliveti, pascoli e seminativi si fondono in piena armonia con antichi muri a secco e casali in pietra. I prodotti principali della tenuta sono il vino rosso Orvietano Rosso D.O.C. ed Umbria Rosso I.G.T., l’olio extravergine d’oliva, cereali, oleaginose, foraggi, legna e carne di Chianina allevata allo stato brado. L’ambiente vergine nel quale si estendono 800 ettari di bosco, è ricco di abbondante fauna selvatica, come cinghiali e caprioli, mentre la rigogliosa flora comprende specialità locali co​me funghi e tartufi. Nella campagna circostante troverete sentieri ben marcati di varia lunghezza per ogni genere di passeggiate e luoghi incantevoli per picnic, immersi nella pace e lontani dalla pulsante vita urbana. La tenuta di Montegiove ha una tradizione agricola centennale concependo prodotti – come l’olio e il vino – di eccezionale virtù. La nostra filosofia si fonda sulla convinzione che la produzione dev’essere la più fedele espressione del prezioso terreno che la genera, le nostre scelte si basano su un duplice obiettivo: quantità limitate per assicurare la massima qualità e l’attenzione per ogni dettaglio. Il vino rosso della Tenuta di Montegiove è prodotto esclusivamente da grappoli selezionati, raccolti a mano a perfetta maturazione e meticolosamente vinificati nella cantina del castello, che risale al XVI secolo ed è stata di recente modernizzata, riportando Il castello di Montegiove ad essere uno degli attori importanti sulla scena del vino umbro e italiano come era negli anni ‘70. Di recente molti vigneti sono stati rimpiantati e la superficie è stata ridotta per concentrarsi su una produzione di uva nera di alta qualità. I vigneti sono composti dalle varietà di Sangiovese con i classici cloni di Brunello e Prugnolo gentile nonché cloni di recentissima selezione della zona del Chianti classico. Le ulteriori varietà sono Sagrantino, Merlot e Carbernet Sauvignon. La Tenuta di Montegiove mantiene ancora pochi ettari di vigneti che risalgono agli inizi degli anni settanta composti di Montepulciano, Barbera e Sangiovese. Attualmente è in corso un progetto di valorizzazione del patrimonio viticolo autoctono; nella primavera del 2013, ha avuto inizio l’impianto di nuovi vigneti, attraverso il recupero delle varietà storiche di vite della zona, per la conservazione delle risorse genetiche e per la futura produzione di uva. L’azienda ed i vigneti fanno parte dell’azienda a conduzione familiare: “Tenuta di Montegiove di Misciattelli Mocenigo Soranzo, N. & L.P.”, la quale viene gestita da Lorenzo Misciattelli, dottore agrario, appassionato viticoltore e manager della tenuta, il suo credo è di preservare, sviluppare e ottimizzare ciò che nei secoli hanno creato i Misciattelli, innovando e, al tempo stesso, mantenendo la stessa impronta familiare, basata sul sincero rispetto per i valori che legano insieme storia, tradizione e terra

MI.MO.SO 2012 DOC

144,00 
144,00 
aggiungi

'T' UMBRIA ROSSO I.G.T

132,00 
132,00 
aggiungi

ELICIUS 2013 ROSSO ORVIETANO DOC

120,00 
120,00 
AGGIUNGI

OLIO EVO SUPERIOR 2020

180,00 
180,00 
AGGIUNGI

RO.SA.TO 2020

84,00 
84,00 
AGGIUNGI